domenica 1 settembre 2013

GITA FUORI PORTA

Tre settimane di ferie.
Una l'abbiamo dedicata alla casa: dipingere sala e ingresso e cambiare la disposizione di mobili e divani; pulire tutto a fondo, vari giri in discarica per svuotare la soffitta.
Per le altre due non avevamo programmi: niente vacanze quest'anno causa mancanza di risorse (sigh!).
Però un paio di gite "toccata e fuga" le abbiamo fatte in compagnia di amici.
La scorsa settimana siamo andati a Sappada, località montana al confine tra Friuli e Veneto, nel cuore delle Dolomiti.
E' una ridente cittadina di circa 1300 abitanti con un notevole turismo sia estivo che invernale.
 Guardate com'è bella questa legnaia!


E i fiori.....io non avrò mai un balcone così fiorito!!

Abbiamo visto il Parco della Fauna Alpina che ospita daini e camosci.



Ci siamo arrampicati sullo stretto sentiero scolpito nella roccia in riva al torrente Muhlbach per ammirare numerose piccole cascate e infine l'ultima grande cascata...SPETTACOLARE!





Abbiamo mangiato in un ristorante caratteristico: prosciutto di cervo con crostini di pane nero e burro aromatizzato, canederli al burro fuso, gnocchi di zucca al burro fuso e ricotta affumicata, tagliolini al ragù di cervo e strudel di mele. L'appetito era tanto (o devo dire fame???) e non mi hanno lasciato immortalare i piatti....solo questo son riuscita a fare:

Dopo pranzo passeggiata per le vie del centro per alleggerire lo stomaco ed infine visita al famoso nonchè spaventoso "Orrido dell'Acquatona", una profonda gola scavata dall'acqua del Piave che qui fa un salto di circa 50 mt e si incontra con il Rio Acquatona. Si può ammirare da un solidissimo ponte di legno ma c'è anche la possibilità di scendere tramite dei gradini in ferro. Purtroppo abbiamo trovato tanto di sbarra e divieto di accesso all'inizio della scalinata e non siamo potuti scendere...davvero un peccato anche se, in realtà, non so se i bambini sarebbero potuti venire perchè ricordo che anni fa c'ero già stata e la discesa è parecchio pericolosa.


Le foto non rendono giustizia, non si riesce a capire la profondità dell'abisso....

Breve passeggiata nei dintorni con assaggio di lamponi selvatici e poi rientro a casa, con immancabile tappa in uno spaccio dove abbiamo acquistato Montasio e Latteria di Sutrio che ci siamo sbafati a cena.

E' stata una bella giornata, ci siamo divertiti sia noi adulti che i bambini e ci siamo ripromessi, prossimamente ,di tornare e di fare a piedi la camminata di due ore e mezza che da Cima Sappada porta fin alle sorgenti del Piave! Mi sa che prima però ci dovremo allenare un pò :-(   un pò tanto!!!!


6 commenti:

  1. Moni che splendore!!! <3 Anche io niente ferie.. però guardare queste meravigliose fotografie mi rilassa e mi conforta: quel parco deve essere stupendo, adoro gli animali <3 <3 E quel dolce? Se quello è la fine del pasto non oso immaginare il resto :D Grazie, ti abbraccio e ti mando un bacione! <3

    RispondiElimina
  2. Che belle foto!!
    ho conosciuto il tuo blog grazie al linky party di "Fragola e Cannella"
    ti seguo volentieri..
    a presto
    Marica di HOME MAde IDeas

    RispondiElimina
  3. è stata una magnifica gita grazie di averla condivisa con noi

    RispondiElimina
  4. Che bella conoscevo di nome questa località ...ma con la tua descrizione e le foto ...mi invogli proprio ...perché non partecipi, con questo post, al link party I Love Italy ? Se passi a me trovi le info nel post Pinzolo e la Val Rendena ....

    RispondiElimina
  5. Ma che splendore, le foto sono tutte fantastiche , e la legnaia e i balconi fioritI? no no, ci voglio andare!!!Grazie davvero per aver condiviso con noi queste splendide foto, un abbraccio e buon we
    Sara

    RispondiElimina