domenica 10 febbraio 2019

ZUCCA SPEZIATA AL LATTE DI COCCO

Ho da poco scoperto il latte di cocco.
Oltre ad avere un sapore molto gustoso questa bevanda, ricavata dalla spremitura della polpa del cocco, apporta anche molti benefici al nostro corpo perché è ricco di sali minerali quali magnesio, ferro, zinco, potassio; contiene molto fibre che regolano l'intestino ed aumentano il senso di sazietà; è privo di lattosio quindi adatto anche agli intolleranti ed è privo anche di colesterolo.
Di contro è ricco di calorie perciò non è consigliato nelle diete dimagranti.
Naturalmente io ho iniziato ad usarlo ora, ora che DOVREI stare a dieta, dovrei….
Ma vabbè, va così, seguo la passione del momento ^_^
Perciò ecco qui un contorno delizioso, dal sapore dolce ed esotico:




ZUCCA SPEZIATA AL LATTE DI COCCO

Ingredienti per 4 persone:
800 g. di polpa di zucca pulita e privata della buccia
2 cipolle
1 lattina di latte di cocco (400 ml)
2 cucchiai di curry
1 bustina di zafferano
2 peperoncini verdi (io non li ho messi)
olio, sale

Tagliare la zucca a dadi.
Privare i peperoncini dai semi e tagliarli a rondelle.
Sbucciare le cipolle e tritarle, rosolare in una padella capiente con un po' di olio d'oliva per 3/4 minuti.
Unire la zucca e i peperoncini e continuare a rosolare per circa 5 minuti.
Spolverizzare con il curry, bagnare con il latte di cocco, salare e coprire.
Continuare la cottura per una ventina di minuti.
Aggiungere lo zafferano sciolto in poca acqua calda e far insaporire qualche istante.
Servire caldo.




mercoledì 16 gennaio 2019

CROSTATINE RIPIENE ALLE MELE

La crostata è uno dei miei dolci preferiti. Mi piace con la marmellata, con il cioccolato, con la crema e con la frutta, insomma, crostate tutti gusti!!!
Fino a qualche anno fa non era il mio forte, poi però ho iniziato a utilizzare la ricetta di Montersino per la pasta frolla (buonissima!!!) e da allora la faccio spesso, anche variando la ricetta della base.
Oggi vi propongo delle piccole crostate ripiene con le mele, la migliore crostata con le mele che io abbia mai fatto e per questo devo ringraziare Flora, sul suo blog ci sono tantissime ricette molto interessanti.








CROSTATINE RIPIENE DI MELE

ingredienti per 6 crostatine o una teglia diam.24:
250 g. di farina 00
1 uovo intero
150 g. di zucchero semolato
scorza grattugiata di 1 limone
i semi di una bacca di vaniglia
100 g. di burro
1 cucchiaino di lievito

per il ripieno:
400 g. di mele
20 g. di burro
50 g. di zucchero di canna
25 g. di mandorle a lamelle
1 cucchiaio di succo di limone
1 cucchiaio di farina 00
3 cucchiai di latte





Preparare la frolla.
Su un piano, lavorare con le mani lo zucchero con il burro freddo a tocchetti.
Aggiungere i semi della vaniglia, unire l'uovo, la farina, il lievito e la scorza grattugiata  del limone.
Impastare rapidamente finchè il composto sarà ben amalgamato e formare una palla. Coprire con pellicola e porre in frigo per 30'.
Passare intanto al ripieno.
Sbucciare e pulire le mele e tagliarle a tocchetti. Porre sul fuoco un pentolino con il burro e lasciare che si sciolga. Unire le mele, lo zucchero di canna, il succo di limone e cuocere per circa 15'.
Aggiungere le mandorle a filetti e la farina stemperata in 3 cucchiai di latte. Cuocere ancora qualche minuto ma non troppo, le mele non devono disfarsi.
Togliere la frolla dal frigo, stenderla sul piano di lavoro con un mattarello fino a uno spessore di 4/5 mm. Foderare con la pasta gli stampini precedentemente imburrati e infarinati, bucherellare con una forchetta, riempire con il ripieno e coprire con altra frolla. Forare anche la parte sopra con una forchetta e infornare a 180° per 25/30'.





mercoledì 9 gennaio 2019

POLLO CREMOSO ALLE MANDORLE E SPEZIE

Le foto che ho fatto non rendono giustizia a questo piatto che, al contrario di come appare, ha molto carattere e un  sapore forte e deciso. Nell'immagine appare scialbo e incolore e sembrerebbe il tipico pollo "da ospedale", ma non è così, fidatevi. E' un'esplosione di sapori e consistenze e non poteva essere altrimenti visto che questa ricetta è della famosissima Nigella Lawson che non lesina certo sui condimenti e nemmeno si preoccupa troppo delle calorie. Se il risultato è questo vale la pena provare almeno una volta.






POLLO CREMOSO ALLE MANDORLE E SPEZIE

Ingredienti per 4/5 persone:
1 petto di pollo
2 cipolle bianche
5 bacche di cardamomo schiacciate
4 chiodi di garofano
1 stecca di cannella
1 pezzetto di zenzero (2 cm)
2 spicchi di aglio
1 cucchiaino di coriandolo fresco (io non l'avevo e ho usato il prezzemolo)
1 cucchiaino di cumino
1 peperoncino piccante
4 cucchiai di mandorle
125 ml di acqua
125 ml di panna da cucina
250 g. di yogurt bianco naturale (o greco)
1 cucchiaino di zucchero
q.b. di sale
q.b. olio evo

Frullare  lo zenzero, l'aglio, il coriandolo, il cumino e il peperoncino e mettere da parte.
Tritare le mandorle.
Lavare e tagliare il pollo a pezzi. Rosolare per qualche minuto in un tegame con poco olio, quindi togliere il pollo e mettere da parte.
Nello stesso tegame aggiungere le cipolle tritate, le bacche di cardamomo schiacciate, i chiodi di garofano e la cannella. Lasciare cuocere per qualche minuto quindi unire il composto di aglio e spezie e le mandorle. Bagnare con l'acqua e lasciar sobbollire per pochi minuti. A questo punto io ho tolto i chiodi di garofano e la cannella ma non è così facile trovarli!!!
Versare infine lo yogurt e la panna aggiustare di sale e aggiungere un cucchiaino di zucchero.
Mettere nel tegame anche il pollo e portare a cottura (25/30' circa, dipende da quanto sono grandi i pezzi di pollo).
Otterrete una carne morbidissima e saporita e con un profumo incredibile!




domenica 6 gennaio 2019

CIAMBELLINE ALLA RICOTTA FARCITE ALLA NUTELLA

Oggi vi propongo un dolcetto sfizioso. Piccolo e per questo ancora più goloso, farcito con una 
deliziosa crema di nocciole alla quale pochi sanno resistere (e io non sono una di quei pochi).
Hanno un solo difetto: le calorie! Ma ho fatto finta di non sapere…….😉

CIAMBELLINE ALLA RICOTTA FARCITE

Ingredienti per 9 ciambelline (oppure uno stampo da 22cm):
300 g. di farina 00
100 g. di burro fuso
1 bustina di lievito per dolci
3 uova
300 g. di zucchero semolato
300 g. di ricotta
100 g. di mandorle tritate
q.b.  di crema di nocciole

Rompere le uova in una ciotola (o nella planetaria). Versare lo zucchero e iniziare a montare con le fruste fino ad ottenere un composto chiaro e gonfio. Unire la farina e il lievito setacciati, la ricotta sgocciolata, le mandorle e infine il burro fuso.
Riempire con l'impasto lo stampo (io ne ho uno in silicone da 9 ciambelle) e infornare per 25' a 180° (forno caldo).
Quando saranno cotte, estrarre da forno e lasciare intiepidire.
Togliere le ciambelline dallo stampo, posarle su un vassoio e farcire con un cucchiaino di crema alle nocciole.
Se invece avete usato uno stampo rotondo potete tagliare la torta a metà e spalmare con la crema.



                                      Che ne dite? I bambini ne andranno pazzi!!







giovedì 29 novembre 2018

MUFFINS AL LIMONE

Ho preparato questi soffici e deliziosi muffins  per una cena tra amiche.
Anzi, non è stata proprio una cena ma piuttosto un'abbuffata di piatti freddi, antipasti finger food, affettati, formaggi e aperitivi vari.
Ovviamente non poteva mancare il dolce e quindi ho preparato i muffins al limone, però nella versione mignon, pensando che non ce l'avremmo fatta a mangiarne uno intero dopo l'abbuffata.
Ne abbiamo mangiati comunque quattro o cinque a testa ma con un valido motivo: il limone fa bene alla digestione.....siete d'accordo vero?





La ricetta l'ho trovata qui

Ingredienti per 8 muffins:
100 g. di farina 0
125 g. di farina 1
125 g. di yogurt bianco intero (io ho utilizzato yogurt greco)
100 g. di zucchero semolato
2 uova
6 cucchiai di olio di semi
1 limone bio
mezza bustina di lievito per dolci
latte q.b.
sale
zucchero a velo






Mescolare in una ciotola tutti gli ingredienti solidi: farine, lievito, sale, zucchero.
In un'altra ciotola versare le uova, l'olio, il succo e la scorza grattugiata del limone, lo yogurt e amalgamare con una frusta.
Mettere gli ingredienti liquidi nella ciotola degli ingredienti solidi senza mescolare troppo altrimenti i muffins risulterano gommosi dopo la cottura.
L'impasto deve essere cremoso, se così non fosse aggiungete un po' di latte.
Imburrare e infarinare lo stampo da muffins e versare il composto fino a riempire le formine per almeno 2/3.
Infornare in forno già caldo a 200° per 5 minuti, poi abbassare a 180° e cuocere ancora per 15 minuti (fare sempre la prova stecchino prima di spegnere il forno ed estrarre).
Togliere i muffins dagli stampi quando si saranno raffreddati e cospargere di zucchero a velo.









domenica 11 novembre 2018

RISO VENERE CON ZUCCHINE E GAMBERETTI

Mi accade spesso di "arrivare tardi" nelle cose. Come in questo caso. Ho scoperto solo da poco il riso Venere o riso nero, alimento con moltissime qualità ma che non avevo mai provato. E' ricco di fibre e sali minerali, apporta carboidrati e proteine, è povero di grassi, insomma un vero concentrato di "salute". Ed è pure buono, mi piace la nota aromatica che si adatta perfettamente a svariate preparazioni.
Per la mia prima volta ho scelto una ricetta classica, un'insalata di riso con gamberetti e zucchine.



Ingredienti per 2 persone:

160 g di riso venere
100 g. di gamberetti surgelati (non sgridatemi ....ma non ho molta pratica con crostacei freschi!)
2 piccole zucchine
olio
1 limone
sale e pepe
mezzo spicchio di aglio
prezzemolo tritato

Innanzi tutto porre a scongelare i gamberetti in una ciotola, quindi lasciarli insaporire con olio, sale, pepe e la scorza di limone grattugiata.
Poi riempire una pentola con acqua e portarla a bollore. Salare e versarvi il riso. La cottura richiederà circa 40 minuti (controllare i tempi di cottura sulla confezione).
Nel frattempo lavare le zucchine e ridurle a dadini.
Rosolare l'aglio in padella con poco olio, unire le zucchine, salare e far cuocere per pochi minuti (devono rimanere leggermente croccanti). Quindi mettere da parte avendo cura di eliminare l'aglio.
Saltare i gamberetti per 2/3  minuti in una padella ben calda, bagnandoli con il succo del limone.
Appena il riso sarà cotto, scolarlo dall'acqua e lasciarlo raffreddare.
Mettere il riso in una ciotola, unire i gamberi e le zucchine, condire con qualche goccia di olio e spolverizzare con prezzemolo tritato. 



E' un primo piatto leggero e gustoso, fresco e nutriente. Mi piace molto anche l'idea di servirlo in piccoli bicchierini durante un apericena estivo, che ne dite?




sabato 1 settembre 2018

TEGLIA DI MELANZANE AL FORNO

Le mie ferie sono finite e io posso ricominciare con i miei piatti non troppo calorici ma neanche troppo dietetici. Vi chiederete come mai io abbia interrotto la mia "dieta" durante le vacanze.
E io vi risponderò che proprio non ce la posso fare. Agosto è un periodo nel quali siamo un po' tutti a casa, amici e parenti, e quindi ci si trova spesso per aperitivi, grigliate, pizza, cene. E' davvero impossibile per me, che amo queste cose e che amo mangiare, seguire un qualsivoglia regime dietetico. Lo so che rischio di rovinare mesi di duro lavoro (e così è stato 😓😓), ma in quel momento non me ne importa....salvo poi pentirmi amaramente, lamentarmi con tutti che sono ingrassata e sentirmi depressa e arrabbiata  con me stessa.
Adesso mi devo impegnare e rimettermi in riga!
Inizio con questo contorno, veloce da preparare e molto gustoso.

La ricetta l'ho trovata qui.

MELANZANE GRATINATE AL FORNO

1 melanzana viola
12/15 pomodori ciliegini
2 cucchiai di parmigiano grattugiato
2 cucchiai di pangrattato
prezzemolo, sale, timo limone,olio



Affettare la melanzana.
Coprire una teglia con carta forno e poggiare le fette di melanzana. Ungerle con poco olio e infornare a 200° per 10/12'.
Preparare la gratinatura.
Lavare e tagliare i pomodorini a pezzi piccoli. Condire con prezzemolo e timo tritati e sale. Unire il parmigiano grattugiato e amalgamare bene.
Togliere le fette dal forno, mettere un po' di composto su ogni fetta, aggiungere ancora un po' di parmigiano e del pangrattato.
Rimettere in forno ancora per 5/6', poi impostare il grill e lasciare ancora per 2'.
Si possono servire sia calde che fredde, come contorno oppure come antipasto.