sabato 25 aprile 2020

PANE DI SEMOLA CON AUTOLISI

Continuo a panificare.......con enorme gioia di mio marito che è un grande estimatore di tale cibo. E sto pure sperimentando tecniche e lavorazioni che mai pensavo avrei preso in considerazione. 
In effetti mi sono sempre descritta come una persona poco paziente, una che vuole raggiungere il risultato nel modo più rapido, una che non sa aspettare con le mani in mano.  
Sono ancora così! 
Ma ogni tanto mi concedo una "stravaganza" , qualcosa che non va d'accordo con il mio modo di essere, provo a sfidare me stessa!! 
In questo caso non è che si tratti di una grande sfida, è poca cosa sia chiaro, ma l'esperimento è riuscito alla grande e io mi sono sentita soddisfatta e perchè no, anche orgogliosa!
Sto parlando di fare il pane utilizzando la tecnica dell'autolisi. Parola letta e riletta centinaia di volte ma sulla quale non mi sono mai soffermata.
Invece alcuni giorni fa capito per caso sul suo blog e vedo questo magnifico impasto. Mi prendo qualche minuto per leggere e decido subito di mettermi all'opera.
Per saperne di più sull'autolisi vi rimando qui.




PANE DI SEMOLA CON AUTOLISI

600 g. di rimacinata di grano duro
400 ml di acqua
15 g. di sale
5 g. di lievito di birra secco
1 cucchiaino di miele

Mettere la semola nella ciotola della planetaria con 200 ml di acqua. Azionare con gancio a foglia e mescolare quel tanto che basta ad amalgamare i due ingredienti.
Coprire con uno strofinaccio e lasciare riposare 60'.
Sostituire la foglia con gancio a uncino, aggiungere i restanti 200 ml di acqua e iniziare a mescolare.
Unire il lievito e il miele. Il sale va messo per ultimo.
Continuare a impastare finchè il composto diventa liscio e compatto e si stacca dalle pareti della ciotola.
Coprire con uno strofinaccio o con pellicola unta con olio e lasciare lievitare un'ora.
Quindi procedere con le pieghe in ciotola per 3 volte ogni 30' (si prende un lembo dell'impasto, si tira e si porta verso il centro, si gira la ciotola si prende un altro lembo e si porta verso il centro e così avanti fino a completare tutto il giro).
A questo punto o si lascia lievitare fino al raddoppio oppure si pone l'impasto sempre coperto in frigorifero (quando si vorrà utilizzare basterà toglierlo e lasciarlo lievitare a temperatura ambiente).
Formare i panini, lasciar lievitare ancora per circa un'ora e poi infornare.
Per i panini cuocere per 30/40' a una temperatura di 200°.
Per la pagnotta cuocere per 50/60' a una temperatura di 230°.
(sempre con un pentolino d'acqua in forno)



Il procedimento è un po' lungo ma molto semplice e per nulla impegnativo. E' uno dei migliori pani che io sia riuscita a fare, la crosta è sottile e appena croccante, la mollica è morbida e leggera proprio come piace a me.





La pagnotta rimane morbida anche il giorno dopo.



sabato 18 aprile 2020

CROSTATA INTEGRALE AI FRUTTI DI BOSCO

Forse l'ho già detto che la crostata è uno dei miei dolci preferiti. Amo il sapore "burroso" della pastafrolla in particolare quando incontra il dolce della confettura di pesche o di fragole.
Ma la crostata mi piace in tutte le variazioni di ingredienti che essa permette, sia nell'impasto che nel ripieno. E che vi devo dire.....non c'è dubbio che io sia una buona forchetta! Me ne vanto e me ne dolgo dipende dal momento, ma se così non fosse non sarei qui ora a pigiare tasti su questa tastiera felice di condividere questa ricetta con voi.






E comunque non è opera mia quella che vedete qui, ma di figlia nr.1 , buona forchetta anche lei!!! 

CROSTATA CON FARINA INTEGRALE E CONFETTURA AI FRUTTI DI BOSCO

Ingredienti per uno stampo diam. 24:
150 g. di farina integrale
150 g. di farina 00
100 g. di zucchero semolato
150 g. di burro
5 g. di lievito per dolci
1 pizzico di sale
1 uovo
1 tuorlo
vanillina
scorza grattugiata di 1 limone
confettura frutti di bosco

Sul piano di lavoro mettere le farine, lo zucchero, il lievito, il sale, la vanillina e la scorza di limone.
Unire il burro freddo tagliato a pezzi e iniziare ad amalgamare con le dita.
Aggiungere l'uovo e il tuorlo e lavorare velocemente l'impasto in modo da ottenere un composto omogeneo e sodo. Formare una palla e porre in frigo per un'ora circa avvolta nella pellicola trasparente.
Imburrare e infarinare una tortiera.
Stendere la pasta nello spessore di circa mezzo centimetro e foderare la tortiera. Punzecchiare la base con una forchetta in modo che non si gonfi troppo in cottura. Riempire con la confettura, tagliare delle strisce e dei fiorellini con la pasta frolla e decorare la crostata.
Mettere in forno caldo a 180° per circa 40/45'.
Lasciare raffreddare prima di estrarre dalla tortiera.






giovedì 9 aprile 2020

BISCOTTI ALLE MANDORLE SENZA UOVA

La decisione era presa: "ora faccio i biscotti con la farina di mandorle"!
E nulla mi può distogliere dal mio obiettivo....nulla a parte le uova che NON HO!!!!
Ma non posso rinunciare, li devo fare e basta.
Quindi mi metto alla ricerca di una ricetta che non richieda le uova, ce ne sono tante in rete.
Minuti preziosi se ne vanno perchè: "questa non mi va, qui ci va l'olio non mi piace, qua non c'è il lievito boh, qui troppo burro, là troppo zucchero....
Ma finalmente eccola, è lei, trovata!
Mi metto subito all'opera è il risultato sono dei biscotti buonissimi, friabili e inzupposi, fra i migliori biscotti che io abbia mai fatto.
La ricetta (con qualche piccola variazione) l'ho trovata da Chiara, ho scoperto da poco il suo blog e ci ho trovato idee molto interessanti.




BISCOTTI ALLE MANDORLE SENZA UOVA

Ingredienti per circa 50 biscotti 

130 g. di farina di mandorle
200 g. di farina 00
170 g. di burro
50 g. di zucchero a velo
1 bustina di vanillina o qualche goccia di essenza
mezzo cucchiaino di bicarbonato



Mettere le due farine in una ciotola assieme allo zucchero a velo, alla vanillina e al bicarbonato.
Mescolare tutto e aggiungere il burro tagliato a pezzi.
Amalgamare con le mani fino ad ottenere un composto sodo con il quale formare un panetto che andremo a mettere a riposare in frigorifero per circa mezz'ora.
Trascorso il tempo di riposo, stendere il composto con il mattarello fino allo spessore di circa mezzo centimetro  e tagliare i biscotti con la forma desiderata (io ho utilizzato uno stampo a fiore del diametro di circa 5,50 cm).
Porre i biscotti sulla teglia foderata con carta forno e cuocere a 160° per circa 15'.





Appena sfornati sono un po' fragili ma una volta raffreddati e spolverizzati con zucchero a velo sono perfetti!


domenica 5 aprile 2020

PANINI PER HAMBURGER HOMEMADE

Ogni tanto a cena, facciamo gli hamburger. E per hamburger intendo il panino con la carne, il formaggio, la cipolla, il pomodoro, la foglia di insalata, le salse. Insomma di tutto un po' di quello che ci piace.
E ogni tanto riesco a preparare anche il pane per gli hamburger. Ed è tutto un altro panino!!
La ricetta l'ho trovata da lei e non l'ho più cambiata perchè questo pane viene una meraviglia, strepitoso, buonissimo e perfetto per l'uso che ne facciamo.
Provatelo!!!







PANINI PER HAMBURGER

ingredienti per 8 pezzi

450 g. di farina 0  (o manitoba)
180 ml di acqua tiepida
50 g. di zucchero
1 cucchiaino di sale
4 g. di lievito di birra secco
1 uovo
30 g. di burro morbido

1 uovo sbattuto con poca acqua per spennellare
semi di sesamo

Mettere la farina nella ciotola della planetaria assieme allo zucchero, al sale e al lievito. 
Azionare la planetaria utilizzando il gancio e inserire l'acqua. Far amalgamare qualche minuto e unire l'uovo. Una volta che l'uovo sarà stato assorbito aggiungere il burro.
Impastare per almeno 10' finchè il composto si stacca dalle pareti della ciotola e assume una consistenza elastica.
Fare un giro di pieghe e porre a lievitare nella stessa ciotola leggermente unta con olio (deve raddoppiare di volume, circa 2 ore).
Sgonfiare un po' l'impasto, dividerlo in 8 pezzi e formare con ciascun pezzo un disco dello spessore di circa 2,5 cm e del diametro di 8 cm (io lo faccio a mano, poi prendo un tagliabiscotti e lo uso per fare la forma perfetta, rifilando se necessario).
Lasciare lievitare ancora un'ora sulla teglia del forno, poi spennellare con l'uovo sbattuto con poca acqua e cospargere con i semi di sesamo.
Cuocere a 190° per circa 20' .



Spettacolari!!!

venerdì 3 aprile 2020

BISCOTTI 3 INGREDIENTI

Sono solita acquistare le banane ancora piuttosto verdi perchè così piacciono a mia figlia ed è lei la maggior consumatrice di questo frutto in famiglia. Talvolta però tendono ad annerire molto velocemente. Così lei, che è molto attenta a non sprecare nulla, ha cercato il modo di utilizzarle anche se troppo mature per i suoi gusti.
Ha preparato questi biscotti che si sono rivelati molto più buoni di quanto avremmo immaginato.
Adatti a una colazione sana, nutriente e piena di energia. E si preparano in pochissimo tempo.

BISCOTTI 3 INGREDIENTI






Per una decina di pezzi abbiamo utilizzato:
80 g. di fiocchi di avena
2 banane mature
20/30 g. di uvetta sultanina

Schiacciare le banane con una forchetta. Mettere la purea ottenuta in una ciotola e unire i fiocchi di avena e l'uvetta (volendo si può ammollare una decina di minuti in acqua calda).
Amalgamare tutto molto bene quindi formare dei biscotti tondi. Poggiarli su una teglia rivestita con carta forno e infornare a 180° per circa 20'.
Lasciar raffreddare prima di assaporare.






Il bello è che le varianti possono essere moltissime. Al posto dell'uvetta possiamo usare noci, nocciole o gocce di cioccolato. Possiamo aggiungere la cannella o il cocco disidratato, oppure prugne o albicocche secche. 
Questi biscotti saranno spesso presenti nelle nostre colazioni.





lunedì 30 marzo 2020

CREMA DI CECI, RICOTTA E OLIVE VERDI

Di tempo ne abbiamo, quindi cuciniamo!!
Sono giorni dedicati alla panificazione folle e alla sperimentazione di nuove tecniche e ricette.
E, ovviamente, al consumo di quanto sopra! Fortunatamente ho due figli grandi con metabolismo veloce che mangiano a volontà e non ingrassano di 1 grammo, così evito di esagerare io che invece metto su 1 chilo solo a guardare una fetta di torta. 
Inoltre cerco di mangiare molta, molta, molta verdura ad ogni pasto in modo da saziarmi e non avere tentazioni nei lunghi pomeriggi casalinghi e nelle serate "divanesche". Devo ammettere che è una buona tattica!

Per il mio pranzo ho preparato questa crema di ceci che ho spalmato su una bella fetta di pane integrale e accompagnato con una abbondante ciotola di insalata verde con semi vari e ravanelli.




CREMA DI CECI, RICOTTA E OLIVE VERDI

Ingredienti per 4 persone:

100 g. di ceci (io ho usato quelli in scatola)
50 g. di ricotta
5/6 olive verdi
prezzemolo tritato
curcuma
curry
pomodori ciliegini
sale, olio
pane a fette

Scolare i ceci dal liquido di conservazione.
Frullarli fino a ridurli in purea.
Tritare le olive.
Unire la purea di ceci, la ricotta, le olive e mescolare bene. Aggiungere il prezzemolo e le spezie.
Tagliare i pomodorini a metà e poi in quarti e condirli con sale e olio.
Servire su una fetta di pane tostato e decorare con i pomodorini.






La vedrei bene anche come stuzzichino per un aperitivo.



sabato 21 marzo 2020

PANE RUSTICO SEMI INTEGRALE

Sono secoli che non impasto. Per impastare intendo "fare il pane".
Lo facevo spessissimo poi, non so perchè, a un certo punto ho smesso. 
Ora vorrei riprendere. 
Complice il fatto che bisogna #restareacasa ho molto tempo a disposizione. 
E il tempo è uno degli ingredienti che il pane richiede.
Voglio subito chiarire che non sono un'esperta di lieviti, di farine, di pieghe. Anzi vado un po' a intuito e chiedo perdono se commetto qualche errore ma sono un tipo spiccio e non troppo puntiglioso e faccio le cose di getto senza pensarci troppo. Non so se sia un pregio o un difetto, a me sta bene così....

Ho fatto questo pane l'altro giorno, diciamo che non sono pienamente soddisfatta, ho bisogno di riacquistare un po' di pratica, ma alla famiglia è piaciuto e quindi lo posto.





PANE RUSTICO SEMI INTEGRALE

Ingredienti:
200 g. di farina 00
200 g. di farina manitoba
100 g. di farina integrale
300 g. di acqua
1 cubetto di lievito di birra fresco
10 g. di sale
1 cucchiaino di miele

Sciogliere il lievito di birra in poca acqua tiepida.
Mettere le farine nella planetaria e iniziare a mescolare utilizzando il gancio a uncino.
Unire il lievito sciolto e il miele.
Aggiungere l'acqua  e continuare a impastare. Mettere per ultimo il sale.
Il composto deve risultare liscio e morbido. 
Impastare per almeno 15 minuti finchè sarà incordato (cioè il composto si stacca dalle pareti della ciotola, è compatto ed elastico).
Far riposare per un paio di ore; durante questo tempo ogni 40 minuti circa, fare un giro di pieghe (allargare l'impasto, tirare ogni lato verso l'esterno e riportarlo al centro). 
Infine dare la forma al pane e metterlo sulla teglia da forno, lasciandolo lievitare ancora un'ora (fino al raddoppio).
Intanto avrete acceso il forno a 240° e messo all'interno una ciotola vuota.
Infornare il pane e mettere dell'acqua fredda nella ciotola in modo che si crei vapore all'interno del forno che aiuterà la cottura.
Cuocere per 60' abbassando la temperatura fino ad arrivare a 200° (gli ultimi 10' tenere il forno a fessura). Spegnere e lasciar raffreddare dentro il forno.



Tagliare il pane solo una volta che si sarà raffreddato completamente.